• Spazio sponsor 3 - La tua pubblicità qui!

PET THERAPY FAI DA TE?

Oltre la Pet Therapy: Un ospedale in Canada permette la visita di animali da compagnia ai pazienti.

All’ospedale Juravinski di Hamilton, Canada, quello che è iniziato come l’ultimo desiderio di un paziente terminale è presto diventato una rutine: lì hanno allargato la “visita pazienti” anche agli animali da compagnia dei pazienti stessi ricoverati.pet therapy fai da te cavallo

Il tutto ebbe inizio quando a Zachary Noble, un giovane canadese di 23 anni, fu diagnosticato un Linfoma di Hodgkin, malattia che lo tenne confinato nel reparto di terapia intensiva della struttura ospedaliera per lungo tempo. Il giovane in fin di vita pregò la famiglia di portargli il suo cane, un bassotto di nome Chase, per potergli dire addio.

Tale petizione fece immediatamente presa sulla zia, Donna Jenkins, che di nascosto portò il cane in ospedale.

A detta di Jenkins, Zachary iniziò subito a sentirsi meglio tanto che a dispetto del dolore e la mancanza di energie il giovane fu capace di alzarsi e giocare con il cane sentendosi visibilmente felice insieme al proprio pet. Visto ciò naturalmente il cane ritornò altre volte e le sue visite furono così benefiche che nell’arco di qualche giorno le difese dell’organismo di Zachary incrementarono e lui per un breve periodo di tempo poté tornare a casa in famiglia.pet therapy fai da te gatto

Purtroppo la malattia di Zachary era grave ed il malato, terminale, decedette poco dopo ma le sofferenze psichiche oltre che fisiche degli ultimi giorni vennero alleviate dalla presenza del suo cane Chase. Prima di morire Zachary chiese alla zia di adoperarsi affinché in futuro anche gli altri ammalati gravi o terminali potessero beneficiare del privilegio della visita in ospedale del proprio caro animale da compagnia.

Donna Jenkins prese in parola il desiderio del nipote e creò la Fondazione Zachary’s Paws for Healing con l’obbiettivo di convincere l’ospedale a permettere la visita di animali ai loro padroni ricoverati. Non passò molto tempo che conseguì l’obiettivo di introdurre la visita dei propri pet come terapia permanente in tutti i reparti dell’ospedale.

Quello di Zachary è un bel esempio di come la vicinanza di un animale influisca sull’umore delle persone con la conseguenza di alleviare le sofferenze o migliorare lo stato di salute.

E già da anni che, proprio per aiutare a migliorare lo stato d’animo di tante persone, in ospedali, case di riposo e non solo si pratica la Pet Therapy, come terapia associata a quella medica che già il paziente segue. Quando parliamo di animali in ospedale a noi viene subito in mente proprio quella parola, Pet Therapy, ovvero terapia assistita con animali.

pet therapy fai da te caneMa la Pet Therapy va oltre il convenzionale quando è il pet dell’ammalato che entra in ospedale a far visita e compagnia al proprio padrone. In questo caso l’ospedale Juravinski del Canada ha rotto gli schemi ed ha accettato la scommessa di ampliare la pratica ad altri casi.

Bello, bello, bello!

 

Animali alla pari

Fonte immagini: Zachary’s Paws for Healing

TOUCH HERE FOR MENU
aap_logo_centrale