• Spazio sponsor 3 - La tua pubblicità qui!

Clicker Training…COME IMPARANO I CANI?

Il Clicker Training…

Clicker trainer
Clicker

Il clicker è una piccola scatola di plastica con una linguetta metallica che emette un rumore secco e riconoscibile, sempre uguale. L’addestramento con questo strumento si definisce come Clicker Training.

Il Clicker Training si basa sul condizionamento operante, che utilizza lo schema del rinforzo (in questo caso positivo), processo secondo cui la presenza di uno stimolo aumenta le probabilità che un determinato comportamento si verifichi di nuovo in futuro, in analoghe circostanze. Cioè si associa il suono emesso dal clicker con il giusto comportamento dell’animale e si rinforza lo stesso con una ricompensa (normalmente in cibo).Clicker training

Il clicker emette un suono univoco, un click sempre uguale e perfettamente riconoscibile dal cane. Questo, nel sentirlo, associa il click all’atteggiamento mostrato in quel preciso istante e si aspetta una ricompensa. Infatti, l’utilizzo di questo metodo prevede che al suono del clicker segua una ricompensa per il cane che ha la funzione di far sì che l’animale associ il suono con qualcosa di positivo per incoraggiarlo a ripetere il comportamento.

Il vantaggio del Clicker Training sta nella precisione: il click “fotografa” una determinata azione, azione che verrà rinforzata un secondo dopo. In questo modo il cane sa perfettamente cosa ha fatto per guadagnarsi la ricompensa. Il clicker permette inoltre di segnalare al cane anche a una certa distanza che l’azione è giusta, cosa impossibile da realizzare lavorando soltanto con il premio in cibo.
Prima di iniziare……

Qualsiasi esercizio all’inizio verrà insegnato senza usare comandi verbali; questi si aggiungeranno in un secondo momento, quando il comportamento desiderato sarà già appreso.

In un posto tranquillo e senza distrazioni, faremo capire al cane che al suono del clicker corrisponde un bocconcino: si fa rumore con il clicker e si offre immediatamente un bocconcino al cane, ripetendo diverse volte fino a quando avrà associato il click al bocconcino.

Si deve tenere conto che il Clicker Training è un metodo di addestramento né semplice né adatto a tutti; se si “cliccano” comportamenti errati si rischia di rinforzare questi piuttosto che quelli che volevamo.

Alcune regole per utilizzare efficacemente il clicker
Clicker training

  • Si possono insegnare al cane nuove cose “cliccando” il suo atteggiamento positivo durante la normale routine. Cliccate quando il cane mostra un certo comportamento; qualcosa di semplice all’inizio, che il cane proponga spontaneamente (ad esempio sedersi, venire verso di voi o alzare una zampa).
  • Cliccate DURANTE il comportamento che vogliamo insegnare al cane, non dopo. L’istante in cui il cane sente il click è fondamentale. Dopo date il premio.
  • Cliccate UNA SOLA VOLTA. Se volete premiare in modo speciale un esercizio, aumentate il numero dei premi, non quello dei click.
  • Fate SESSIONI DI BREVE DURATA. S’impara molto di più in tre sessioni di cinque minuti piuttosto che in un’ora di noiose ripetizioni.
  • Per modificare i cattivi comportamenti cliccate quelli buoni. Ad esempio, cliccate quando il cucciolo sporca nel posto giusto o quando si trattiene dal saltarci sopra. Invece di sgridarlo quando abbaia, cliccate quando è in silenzio. Insegnate al cane a non tirare in passeggiata cliccando quando non c’è tensione sul guinzaglio.
  • Per insegnare un nuovo esercizio cliccate e premiate i piccoli successi in quella direzione e non cercate subito la perfezione del comportamento. Ad esempio, se volete che il cane si sieda, cliccate quando accenna ad accucciarsi; se volete che ritorni al vostro richiamo accontentatevi di qualche passo verso
    di voi.
  • Potete alzare le vostre pretese in un secondo momento. Una volta ottenuta una buona risposta, iniziate a chiedere qualcosa di più: aspettate che il cane rimanga in posizione per qualche secondo, si avvicini maggiormente o si sieda più velocemente per cliccare. In questo modo il comportamento viene modellato progressivamente.
  • Quando il cane ha imparato a fare qualcosa per il click, comincerà a mostrare spontaneamente tutti i comportamenti appresi: è il momento di proporre un segnale, una parola o un gesto che identifichi il comportamento voluto.
  • NON date ordini al cane. Il Clicker Training non è basato sui comandi. Se il vostro cane non risponde ad un segnale, non sta disobbedendo, ma semplicemente non ha ancora acquisito il segnale. Riprovate in condizioni più facili per lui in modo da rinforzare il comportamento desiderato.
  • Il tempismo è fondamentale. Se non progredite con un particolare comportamento probabilmente state cliccando in ritardo. Fatevi osservare o registrare da qualcuno.
  • Se perdete la pazienza mettete via il clicker. Non sgridate mai il cane; perdereste la sua fiducia e rischiate che faccia associazioni negative al suono del clicker.

Clicker training

 

TOUCH HERE FOR MENU
aap_logo_centrale