• Spazio sponsor 3 - La tua pubblicità qui!

Freddo cane… le basse temperature sui nostri cani

Freddo cane…Ma come influiscono le basse temperature dell’inverno sui nostri cani?

freddo cane_maltese

Se viviamo in un posto freddo, arrivate le basse temperature dell’inverno, saremo abituati a vedere tanti cani portati a fare la passeggiata con il “cappottino”. Fin qui niente di strabiliante, è vero che alcuni cani devono essere coperti se la temperatura scende sotto i dieci gradi. Alcuni: cani a pelo raso, quelli senza sottopelo, alcuni cani di piccola taglia, cuccioli e cani anziani. I cani che hanno sottopelo invece, cani di taglia piccola inclusi, sono attrezzati contro il freddo; possono soffrire un po’ l’umidità, ma conciarli con maglioni pesanti o cappotti imbottiti – a meno che la temperatura scenda di tanto sotto lo zero – è maltrattarli.

Dobbiamo pensare che la temperatura corporea dei cani è superiore alla nostra e, di conseguenza, non dobbiamo fidarci della nostra percezione del freddo.

 

 

Quando i cani soffrono veramente il freddo?

Dipende: un cane giovane e in salute non ha bisogno di essere vestito se la temperatura è al di sopra dei dieci gradi. Naturalmente la situazione cambia nel caso di cani anziani o malati, ma allora sarà il nostro veterinario a consigliarci.

La resistenza al freddo nei cani dipende dalla razza, dalla taglia e, soprattutto, dalla quantità di sottopelo perché è questo che ha la funzione di proteggere il corpo e gli organi interni dal clima esterno.

Ci sono cani già preparati di suo per resistere al freddo intenso come i cani da montagna, i cani da lavoro in acqua o i cani nordici. Mettere un maglione ad un Siberian Husky è proprio dare un pugno nell’occhio alla natura. Mentre ci sono cani che invece hanno già brividi con temperature di dieci gradi, come quelli a pelo raso. Certo che i cani piccoli sono sempre i più delicati ed esposti, ma un cane a pelo raso di taglia grande soffre il freddo parimenti ad uno di taglia piccola dello stesso pelo.freddo cane_siberian husky
Quindi se vogliamo proteggere il nostro cane dal freddo, come pure non fargli soffrire il caldo, ci sono alcune cose da considerare:

  • Conoscere bene le caratteristiche della razza del nostro cane e le sue condizioni di salute ci aiuterà a decidere se e quando sia necessario coprirlo.
  • Nel caso si debba proteggere il cane dal freddo va coperta la zona toracica, per proteggere soprattutto il cuore e i polmoni.
  • Con temperature di zero gradi o inferiori tutti i cani che vivono all’esterno devono avere a disposizione un posto riparato o una cuccia ben protetta.
  • Il sottopelo è il manto protettivo del cane. Spazzolarlo con regolarità aiuta a rinnovarlo e stimola la circolazione sanguigna.
  • Si deve asciugare sempre il cane se si è bagnato con la pioggia facendo speciale attenzione alle zampe.
  • D’inverno non è conveniente fare il bagno al cane troppo di frequente. Ricordiamo che il bagno lava gli oli protettivi della cute esponendo il cane a rischio di secchezza e di desquamazione.
  • L’alimentazione è importantissima. In condizioni di freddo c’è un maggiore dispendio di energia per riscaldarsi. Il cane deve mangiare di più e più volte al giorno in modo da mantenere un apporto continuo di energia. Più scende la temperatura più il cane ha bisogno di carboidrati, grassi nella giusta misura, antiossidanti e difese immunitarie (vedi l’articolo della dott.ssa Nicoletta Pizzutti).

 

Fate scelte consapevoli nel rispetto dell’etologia del vostro cane. Alimentatelo bene, abbiate cura di lui e copritelo solo se fa veramente freddo.

 

TOUCH HERE FOR MENU
aap_logo_centrale