• Spazio sponsor 3 - La tua pubblicità qui!

DIVIETO IL POSSESSO DI PIT BULL A MONTREAL

art-36_pit-bull-1

Ottobre 2016: entra in vigore a Montreal la nuova legge, approvata dal Consiglio Comunale con 37 voti a favore e 23 contrari, che prevede la messa al bando di pitbull e altri “chiens dangereux”, cioè anche cani come American Staffordshire Terrier e Staffordshire Bull Terrier. Il sindaco della città, Denis Coderre, aveva annunciato giorni fa la sua decisione di proibire pitbull e altre razze pericolose di cani nei 19 quartieri della città a seguito di diversi incidenti occorsi, in particolare la morte, avvenuta di recente, di una cittadina di Montreal, Christiane Vadnais, uccisa dal pitbull di un vicino.

In base a questa normativa gli attuali proprietari di questi cani avranno tempo fino al mese di marzo del prossimo anno per un controllo e per il pagamento di una tassa di 150 dollari, relativa ad un permesso speciale di detenzione di queste razze considerate pericolose, e saranno soggetti a nuove misure di precauzione che comprendono la sterilizzazione e l’obbligo per gli animali di indossare la museruola in pubblico, oltre all’impianto del microchip.

Un altro aspetto di rilievo di questa normativa riguarda tutti i pitbull ospitati nei rifugi: non potranno più essere dati in adozione e saranno sottoposti ad eutanasia. Secondo i dati della SPCA, ogni anno, nei canili municipali, vengono ospitati duemila cani, di cui 700 sono di razza pitbull.art-36_pit-bull-2

Quest’ultima questione ha mobilitato molte associazioni che si sono adoperate per trasferire i pitbull presenti nei canili di Montreal in altre province dove non esiste questa restrizione. Per loro è stata una corsa contro il tempo durante i due mesi che hanno preceduto l’entrata in vigore della normativa.

Le nuove misure prese dall’amministrazione della città di Montreal arrivano solo dopo che la città di Quebec aveva già comunicato l’intenzione di mettere al bando i pitbull, misura che partirà il prossimo 1° gennaio ma che, contrariamente a Montreal, sarà molto più restrittiva e non permetterà ai proprietari attuali di questi cani di tenerli.

Questa legge ha sollevato un’ondata di indignazione in tutto il paese e lo stesso Ordine dei Veterinari del Quebec ha presentato una denuncia formale contro il divieto, ricordando ad ogni modo che i veterinari, ricorrendo all’etica professionale, possono rifiutarsi di applicare l’eutanasia sui pitbull. D’altro canto gli operatori che lavorano nei canili di Montreal hanno già annunciato scioperi e proteste nel 2017, data dalla quale entrerà in vigore la nuova norma.

art-36_pit-bull-3

TOUCH HERE FOR MENU
aap_logo_centrale