• Spazio sponsor 3 - La tua pubblicità qui!

Collare a strangolo, collare elettrico e collare con le punte: strumenti coercitivi

collare con le punte per caniCollare a strangolo, collare elettrico, collare con le punte: si sente tanto parlare di collari punitivi per i cani; ma li conosciamo veramente? Proviamo a fare un po’ di chiarezza.

Il collare a strangolo

È una catena di metallo con due anelli alle estremità. La catena scorre attraverso uno degli anelli, mentre il guinzaglio va agganciato all’altro, in questo modo, quando il cane tira, la catena si stringe intorno al collo.

Purtroppo è un collare molto diffuso in cani di taglia grande e, soprattutto, di certe razze, specie se utilizzate nella disciplina di utilità e difesa.collare a strangolo per cani

L’utilizzo di questo tipo di collare si propone spesso come soluzione al problema del tirare al guinzaglio: il cane naturalmente smette di tirare nel momento in cui si sente strangolare.

Innegabile che l’uso di questo tipo di collare causa dolore all’animale. Per giunta, di solito va unito ad uno strattone attraverso il guinzaglio che coglie il cane all’improvviso spaventandolo e rovinando il rapporto con il proprietario. Si perde così anche l’opportunità di creare un buon rapporto con il proprio cane basato sulla fiducia e sulla corretta comunicazione.

Strattonare il cane è un metodo basato sulla punizione positiva con uno strumento coercitivo che risulta inefficace perché il nostro tempismo è troppo lento e quindi, anche volendo, la punizione non viene attuata nel momento esatto.

E anche impossibile negare che il collare a strangolo può essere causa di danni a livello fisico e psichico nell’animale.

Sono abbastanza frequenti i casi di aggressività che sono peggiorati dopo l’utilizzo di questo metodo. Con i continui strattoni per il cane aumenta l’ansia, la paura e lo stress e il tentativo d’interrompere comportamenti indesiderati (magari di fronte ad un altro cane o una persona) si trasforma in una risposta aggressiva verso quello che per il cane è la fonte del suo dolore: la presenza di un altro cane, una persona, un bambino, ecc.

Da ricordare sempre che i cani associano gli eventi ad una causa nell’arco di 3-4 secondi, noi siamo più lenti.

 

Il collare elettrico

collare elettrico per caniÈ un collare che produce una scarica elettrica sulla cute del cane. La scarica va gestita a distanza con un telecomando. È un altro caso di punizione positiva con un metodo coercitivo in quanto causa sofferenza fisica all’animale.

Oltre alla sofferenza fisica, l’uso del collare elettrico provoca sofferenza psichica. Anche dopo un solo uso i cani manifestano paura e ansia alla sola visione del collare, memori dell’esperienza vissuta.

Per questi motivi l’uso del collare elettrico è considerato maltrattamento animale e, in quanto tale, condannato in una sentenza della Corte di Cassazione.

 

Il collare con le punte

Collare generalmente di metallo con delle punte rivolte verso l’interno, a contatto con il collo del cane. Se il cane tira o viene strattonato le punte premono sul collo dell’animale causando dolore e, in teoria, provocando l’interruzione del comportamento scorretto.

Anche questo è un altro caso di punizione positiva con un metodo coercitivo in quanto causa sofferenza fisica all’animale e gli provoca paura.

cane ferito da collare con le punte

Tutti questi metodi coercitivi hanno in comune l’ottenimento di risultati creando sofferenza e paura nel cane e vanno naturalmente evitati perché non rispettano il benessere dell’animale, creano dolore fisico e psichico, inducono reazioni di paura e non creano un rapporto cane-proprietario basato sulla comunicazione.

METTETE UNA BELLA PETTORINA AL VOSTRO CANE

TOUCH HERE FOR MENU
aap_logo_centrale