• Spazio sponsor 3 - La tua pubblicità qui!

Benessere animale: l’alimentazione naturale degli animali d’affezione

dott.ssa Pizzutti Nicoletta, tecnico nutrizionista

benessere animale alimentazione naturaleLa natura mi ha sempre affascinato, la nascita e la crescita di nuovi esseri viventi è stata oggetto dei miei interessi fin in tenera età. Ho personalmente allevato ogni sorta di animale. Crescendo ho diretto i miei studi verso quella che mi è sempre sembrata la scelta più ovvia, cioè studiare tutto quello che riguarda l’allevamento animale, mi sono dunque laureata e specializzata con il massimo dei voti in produzione animale, con specializzazione in nutrizione e benessere animale. Ho concentrato i miei studi principalmente su due argomenti, pur non trascurando gli altri, la nutrizione e la qualità dei prodotti di origine animale, argomento con cui ho concluso la mia carriera accademica prendendo un dottorato in scienze e biotecnologie agrarie. Mi sono sempre occupata di nutrizione per animali  da reddito, ma con studi privati e paralleli ho coltivato l’interesse per l’alimentazione naturale degli animali d’affezione.

L’alimentazione industriale, mi ha sempre lasciato perplessa, i miei animali infatti, sono sempre stati alimentati secondo diete soggettive da me formulate e con materie prime ad uso alimentare umano. Per questi motivi da qualche tempo mi occupo quasi esclusivamente di nutrizione di animali domestici, seguendo e formulando diete bilanciate in sinergia con i veterinari, che seguono gli aspetti clinici dei soggetti. Posso affermare che quest’attività negli ultimi anni ha riscontrato un grande interesse da parte dei proprietari, che pensano al benessere totale dei pelosi da loro tutelati.

benessere animale alimentazioneeL’alimentazione naturale non è complicata e ingestibile, come si può credere. Siamo stati abituati per anni a pensare di non essere in grado di nutrire i nostri animali con alimenti freschi, e ci siamo resi dipendenti dai mangimi industriali. Al contrario cani e gatti, pur essendo specie diverse e pur avendo esigenze nutrizionali soggettive, possono essere alimentati con materie prime fresche e scelte direttamente dai proprietari. Cani e gatti sono carnivori, diversi tra loro. Il cane è un carnivoro opportunista, cioè significa che la sua dieta deve essere composta per la maggior parte (indicativamente due terzi della ciotola) di alimenti di origine animale: carne, pesce, uova e latticini. Come tutti i carnivori trae energie prevalentemente dai grassi, sia animali che vegetali, quindi la carne non dovrebbe mai essere troppo magra e l’olio vegetale (mais, lino, girasole, arachidi…) non dovrebbe mai mancare. Il resto della ciotola deve contenere delle fibre vegetali, frutta o verdura meglio se di stagione e cruda e solo se il soggetto ne ha una reale necessita dei carboidrati complessi. La digestione dei carboidrati è quello che differenzia il cane, carnivoro opportunista, dal gatto carnivoro stretto. Il gatto infatti è in tutto e per tutto, eccetto le dimensioni, uguale ai suoi parenti selvatici. Ed è un vero e proprio predatore. Questo significa che si deve nutrire solo di prodotti di origine animale, meglio se abbastanza grassi, olio vegetale e qualche fibra vegetale. I carboidrati complessi, come ad esempio gli amidi, per i gatti sono pressoché inutili poiché il loro pancreas non produce adeguate quantità di enzimi atti a degradarli. Ovviamente una dieta naturale non è cosi semplice, i nutrienti e le eventuali integrazioni vanno bilanciati in base al soggetto, all’età, al peso, all’attività fisica, alla razza ecc ecc. Ma non è cosi impossibile.

benessere animale alimentazione industrialeFino a poco più di un secolo fa cani e gatti non sapevano nemmeno cosa fosse il cibo industriale, e venivano alimentati secondo la loro natura, molto più di quanto non facciamo noi ai giorni d’oggi. Un’alimentazione naturale permette al proprietario, infatti, non solo di controllare in prima persona le materia prime, la loro origine e la loro qualità, ma anche di garantire la soddisfazione delle esigenze etologiche tipiche delle specie considerate. La masticazione prima di tutto. Masticare dei pezzi di carne sufficientemente grandi e saporiti, è sicuramente più appagante che cercare di masticare delle palline secche aromatizzate. L’alimentazione naturale dunque è una scienza ed è possibile, ma sicuramente prima di tutto è una scelta filosofica e che riguarda il completamento di un quadro di benessere animali a cui i proprietari dovrebbero puntare per i loro amici a quattro zampe.

TOUCH HERE FOR MENU
aap_logo_centrale